Banner
Base bibliográfica geral
Registos: 1 - 10 de um total de 12
O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Sui rapporti tra diritto penale e soft law
Autor(es): Alessandro Bernardi
Resumo: 1. Premessa. - 2. L'intrinseca antilogia tra diritto penale e soft law e Ia reciproca estraneità dei rispettivi cultori. - 3. I principali profili di divergenza tra diritto morbido e diritto repressivo. - 3.1. Gli organi di produzione delle fonti. - 3.2. Il livello di determinatezza delle regale e il ruolo dell'interprete. - 3.3. I destinatari delle norme.3.4. Il grado di prescrittività. - 3.5. I rapporti tra fonti. - 3.6. Gli ambiti territoriali di vigenza. - 3.7. Il grado di stabilità dei precetti. - 4. L'attuale evoluzione del diritto penale nel segno di un tendenziale ravvicinamento dei suoi caratteri a quelli della soft law. - 4.1. La progressiva diversificazione delle fonti penali. - 4.2. L'affievolimento della determinatezza dei precetti penali. - 4.3. L'attenuazione del carattere eteroimposto delle norme penali e Ia loro progressiva settorializzazione. - 4.4. L'erosione del grado di cogenza delle norme penali. - 4.5. L'evoluzione del diritto criminale in senso agerarchico e "reticolare". - 4.6. Il processo di denazionalizzazione del diritto penale. - 4.7. La crescente mutevolezza delle disposizioni penali. - 5. Ulteriori, specifici momenti di tendenziale ibridazione del diritto penale sostanziale e processuale con Ia soft law. - 5.1. La vistosa affermazione di un "diritto penale premiale" a carattere meramente esortativo. - 5.2. La prepotente emersione di una giustizia penale negoziata. - 6. Le forme di recepimento della soft law nel diritto criminale e il conseguente effetto di "indurimento" di norme originariamente "soffici". - 6.1. L'interpretazione delle norme penali alla luce della soft law. - 6.2. L'integrazione indiretta di norme penali da parte di fonti soft. ln particolare, il contributo mediato di queste ultime alla formulazione della norma incriminatrice. - 6.3. Sull'ammissibilità di una integrazione diretta delle norme penali tramite fonti giuridiche soft - 6.3.1. Il ruolo solo apparentemente integrativo (in realtà meramente interpretativo) delle fonti soft all' interno degli eIementi normativi della fattispecie. - 6.3.2. Il rinvio espresso a fonti soft da parte di norme penali. - 6.4. Ai confini del diritto criminale. L'incidenza di regole soft sulla commisurazione di talune sanzioni comunitarie. - 7. Considerazioni conclusive.
Publicado em: In: Rivista italiana di diritto e procedura penale. - Milano : Dott. A. Giuffré Editore, [1957]- . - A. 54, Nº 2 (Abr.-Jun. 2011), p. 536-582
Assuntos: Direito processual penal | Direito penal
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.36 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Segreto bancario, segreto della Banca, segreto d'ufficio : fra indeterminatezza normativa ed inerzia legislativa
Autor(es): Alessandro Bernardi
Notas: "Rivista Italiana di Diritto e Procedura Penal", Milano, A. 29, (3), Luglio-Settembre 1986, p. 756-802
Assuntos: Sigilo bancário | Itália
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.36 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Les principes de droit national et leur développement au sein des systèmes pénaux français et italien
Autor(es): Alessandro Bernardi
Publicado em: In: "Revue de science criminelle et de droit pénal comparé", Paris, (1), Janvier-Mars 1994, p. 11-34.
Assuntos: Direito nacional | Princípios do direito | Princípio da legalidade | Sanção penal | Infracção penal | França | Itália
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.52 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Populismo giudiziario? : l' evoluzione della giurisprudenza penale sul Kirpan
Autor(es): Alessandro Bernardi
Resumo: Il lavoro prende in esame l'evoluzione della giurisprudenza penale italiana relativa al porto del pugnale sacro da parte della minoranza sikh; giurisprudenza caratterizzata dapprima dal prevalente indulgenzialismo dei giudici di merito e successivamente dal rigorismo del giudice di legittimità. Dopo aver collocato tale giurisprudenza nell'attuale contesto segnato dalla "paura del diverso" e dall'idea di "scontro di civiltà", il lavoro analizza il porto del kirpan con riferimento sia alla disciplina penale delle armi, sia al ruolo del "fattore culturale" nel reato di cui all'art. 4 1. 110/1975, sia al bilanciamento dei principi costituzionali. Dopo alcune brevi riflessioni sulla diversa accoglienza riservata dai commentatori alla più recente giurisprudenza della Cassazione sul kirpan, questo articolo sottolinea l'opportunità che si concluda al più presto l'iter del disegno di legge concepito per mediare le opposte esigenze di libertà religiosa e di sicurezza pubblica, rispetto alle quali la normativa sul porto del kirpan è chiamata a confrontarsi
Publicado em: In: Rivista italiana di diritto e procedura penale . - Milano : Dott. A. Giuffré Editore. - A. 60, n.º 2 (abr.-jun. 2017), p. 671-709
Assuntos: Direito processual penal | Direito penal | Jurisprudência penal
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.36 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: L’ ordinanza Taricco della Corte costituzionale alla prova della pareidòlia
Autor(es): Alessandro Bernardi
Resumo: In questo lavoro l’analisi della ordinanza n. 24/2017 della Corte costituzionale relativa al celeberrimo caso Taricco si incentra su tre questioni in essa affrontate, concernenti rispettivamente la natura della prescrizione, l’efficacia diretta dell’art. 325 TFUE e la competenza nazionale in tema di prescrizione, la distinzione tra il caso Taricco e il caso Melloni. Al riguardo l’autore critica le scelte operate e gli argomenti utilizzati dalla Consulta nel suo rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia; scelte e argomenti rivelatori, a suo giudizio di un approccio “sovranista” ai rapporti tra ordinamento nazionale e ordinamento UE. In particolare, l’autore avrebbe preferito che la Corte costituzionale avesse assunto posizioni meno “difensiviste” e più dialogiche, meno “antagoniste” e più desiderose di favorire una integrale riforma della disciplina italiana della prescrizione, nella prospettiva di una reale integrazione tra ordinamento nazionale e ordinamento europeo
Publicado em: In: Rivista italiana di diritto e procedura penale . - Milano : Dott. A. Giuffré Editore. - A. 60, n.º 1 (jan.-mar. 2017), p. 48-85
Assuntos: Direito processual penal | Direito penal | Tribunal Constitucional
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.36 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Modelli penali e società multiculturale
Autor(es): Alessandro Bernardi
Publicação: Turim : G. Giappichelli, 2006
Descrição física: 130 p. ; 22 cm
Colecção: (Itinerari di diritto penale - Saggi / dir. G. Fiandaca, E. Musco, T. Padovani, F.Palazzo ; 5)
Resumo: Parte I - Il diritto penale tra globalizzazione e multiculturalismo. Sezione I. globalizzazione del mondo economico e diritto penale. Sezione II. Europa senza frontiere e diritto penale. Sezione III - Stato pluriculturale e diritto penale. Parte II - Società multiculturale e «reati culturali». Sezione I. La mutevole rilevanza penale del «fattore culturale» nell'esperienza comparatistica. Sezione II. Multiculturalismo e assimilazionismo. Loro controindicazioni e prospettive di riforma penale
ISBN/ISSN: ISBN 88-348-6348-8
Assuntos: Direito penal | Multiculturalismo | Globalização
CDU: 343.2
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: DPA.1066 (CEJ) - 30000028224

Capa

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Lotta senza quartiere al terrorismo fondamentalista in Europa : riflessi sulle funzioni della pena
Autor(es): Alessandro Bernardi
Resumo: Come si sa, a partire dal 2001 le fonti internazionali, sovranazionali e nazionali in materia di terrorismo si sono moltiplicate e hanno esasperato i loro profili repressivi, vieppiù erosivi di diritti e libertà fondamentali. Partendo da questa constatazione, il lavoro si interroga innanzitutto sulle ragioni di tale estremo rigore, per poi contestare la congruità delle normative antiterrorismo adottate in ambito europeo rispetto alle teorie retributive e alle diverse funzioni di prevenzione generale e speciale. Da ultimo, il lavoro evidenzia sinteticamente come le suddette normative finiscano anche con lo stravolgere i lineamenti e gli scopi stessi del procedimento penale e col conferire contenuti vieppiù punitivi alle misure di prevenzione ante delictum, peraltro tuttora oltremodo carenti sul piano delle garanzie
Publicado em: In: Rivista italiana di diritto e procedura penale. - Milano : Dott. A. Giuffré Editore. - A. 61, n.º 3 (jul.-set. 2018), p. 1049-1087
Assuntos: Direito processual penal | Direito penal | Terrorismo | Religião | Liberdades fundamentais | União Europeia
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.36 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Il fattore culturale nel sistema penale
Autor(es): Alessandro Bernardi
Publicação: Turim : G. Giappichelli, 2010
Descrição física: 163 p.; 22 cm
Colecção: (Itinerari di diritto penale - Saggi / dir. G. Fiandaca, E. Musco, T. Padovani, F.Palazzo ; 13)
Resumo: Parte I - L'ondivaga rilevanza penale del "fattore culturale". Sezione I. Il diritto penale "scudo" e "spada" dei comportamenti indotti dal "fattore culturale". Sezione II. Alla radice delle cangianti conseguenze in ambito penale del "fattore culturale". Parte II - Il "fattore culturale" nella legislazione e nella giurisprudenza penali. Sezione II. "Fattore culturale" e forme di incapacità penale. Sezione III. "fattore culturale" e norme incriminatrici. Sezione IV - "fattore culturale" e giurisprudenza penale
ISBN/ISSN: ISBN 978-88-348-9798-0
Assuntos: Direito penal | Multiculturalismo | Sistema penal
CDU: 343.2
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: DPA.1067 (CEJ) - 30000028225

Capa

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: L' evoluzione in Europa delle alternative alla pena detentiva tra comparazione e impulsi sovranazionali
Autor(es): Alessandro Bernardi
Resumo: II lavoro si prefigge di analizzare l'evoluzione in Europa delle misure alternative alla pena detentiva attraverso i due fondamentali meccanismi che determinano tale evoluzione: il meccanismo "orizzontale" incentrato sulla comparazione, vale a dire sulla volontaria ricezione e rielaborazione di misure alternative previste in altri ordinamenti nazionali; il meccanismo "verticale" incentrato sulla adozione di misure alternative suggerite o imposte agli Stati europei da fonti internazionali e sovranazionali. Nel corso del lavoro vengono evidenziati i pregi e i limiti dell'evoluzione per via "orizzontale" delle suddette misure, nonché il ruolo crescente della armonizzazione interstatuale delle alternative al carcere realizzata per via "verticale". Infine vengono brevemente illustrati gli esiti di tali processi evolutivi sia in ambito europeo sia nel più circoscritto contesto del sistema penale italiano
Publicado em: In: Rivista italiana di diritto e procedura penale. - Milano : Dott. A. Giuffré Editore. - A. 59, n.º 1 (jan.-mar. 2016), p. 51-95
Assuntos: Direito processual penal | Direito comparado | Medidas alternativas à prisão | Europa
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.36 (CEJ)

O meu comentário Facebook Twitter LinkedIN
Título: Depenalisation et contraventionnalisation : a propos de deux circulaires Italiennes importantes prises en applications de la loi nº 689 du 24 Novembre 1981 : portant modifications au systeme penal : experiences Italiennes recentes en matiere de science et de Technique de la legislation penale
Autor(es): ; Alessandro Bernardi
Notas: "Archives de Politique Criminelle", Paris, (9), 1987, p. 171-189
Assuntos: Despenalização | Legislação penal | Itália
Veja também: Bernardi, Alessandro
Localização: PP.146 (CEJ)