001 CEJ20190520155731
100   ^a20190520d2018    k  y0porb0103    ba
101 0 ^aita
102   ^aIT
200 1 ^aSui limiti soggettivi all’efficacia extrapenale del giudicato^fPietro Zoerle
330   ^aLa disciplina contenuta negli artt. 651-654 c.p.p. presenta un impianto non omogeneo, condizionato, sul piano generale, dalle scelte del legislatore che, da un lato, sponsorizza l’autonomia fra i diversi settori dell’ordinamento e, dall’altro lato, non manca di delineare in modo specifico gli effetti del giudicato penale nei procedimenti civili, amministrativi e disciplinari di fronte alle pubbliche autorità. Nell’ambito di un regime diversamente articolato, i limiti soggettivi all’efficacia extrapenale della res iudicata sono calibrati in base alla differente natura dei procedimenti e dei rapporti giuridici: in questo lavoro s’intende analizzarli, individuando i criteri interpretativi che devono orientare nella lettura delle norme, esarninando ciascun quadrante normativo ed evidenziando i profili di criticità del complesso regime
461  1^tRivista italiana di diritto e procedura penale ^cMilano^bDott. A. Giuffré Editore^vA. 61, n.º 2 (abr.-jun. 2018)^pp. 758-790
606   ^aDireito processual penal
606   ^aDireito processual civil
606   ^aSentença
606   ^aPrincípio da autonomia
606   ^aProcesso judicial
606   ^aCaso julgado
606   ^aIndemnização por perdas e danos
700  1^aZoerle,^bPietro
920 n
921 a
922 a
923  
924  
925  
931 20190520
932 d
933 2018
934     
935 k  
936 y
937 0
938 ba