001 CEJ20190520155731
100   ^a20190520d2018    k  y0porb0103    ba
101 0 ^aita
102   ^aIT
200 1 ^aEsiste una nozione ontologicamente unitaria di pericolosità sociale? ^espunti di riflessione, con particolare riguardo alle misure di sicurezza e alle misure di prevenzione^fFabio Basile
330   ^aLa categoria concettuale della “pericolosità sociale” compare in plurime sedi all'interno del nostro ordinamento, talora in modo manifesto, altre volte in termini dissimulati. Conviene, quindi, domandarsi se tale categoria concettuale esprima sempre la stessa cosa, costituisca, quindi, una nozione ontologicamente unitaria, o se, per contro, essa, spostandosi da una sede all'altra, assuma anche significati qualitativamente differenti. Dalla risposta a tale quesito discendono varie conseguenze pratiche, tra cui la eventuale possibilità di “travasare” l'accertamento della pericolosità sociale effettuato in una sede (ad esempio, ai fini dell'applicazione di una misura di sicurezza) anche in altra sede (ad esempio, ai fini dell'applicazione di una misura di prevenzione)
461  1^tRivista italiana di diritto e procedura penale ^cMilano^bDott. A. Giuffré Editore^vA. 61, n.º 2 (abr.-jun. 2018)^pp. 644-674
606   ^aDireito processual penal
606   ^aDireito penal
606   ^aPerigo social
606   ^aMedidas de prevenção
606   ^aMedidas de segurança
607   ^aItália
700  1^aBasile,^bFabio
920 n
921 a
922 a
923  
924  
925  
931 20190520
932 d
933 2018
934     
935 k  
936 y
937 0
938 ba