100   ^a20161121d2016    k  y0porb0103    ba
101 0 ^aita
102   ^aIT
200 1 ^aSulla pena^efra teoria, principi e politica^fDomenico Pulitanò
330   ^aPresupposta la necessità di un diritto criminale/penale, elemento del monopolio statuale della forza, nei principi costituzionali sulla pena sono elementi di novità l' attenzione alle condizioni materiali del punire, e l' idea rieducativa, che apre la prospettiva della pena come percorso flessibile. La moralità del diritto penale è la 'moralità del principio responsabilità': l' aspetto precettivo, la funzione di guida dei comportamenti. La corretezza giuridica e la sostenibilità etico-politica del giudizio di responsabilità sono condizioni necessarie, ma non condizioni sufficienti della giustizia delle conseguenze penali. La 'giustizia del giudizio' (e prima ancora, dei precetti) esige requisiti stringenti di razionalità e di sostenibilità etico-politica. La 'giustizia delle risposte al reato' (nella legge e nel law enforcement) deve comunque confrontarsi con la specifica problematicità del punire, anche là dove non sia in discussione la giustizia del giudizio sul commesso reato
461  1^tRivista italiana di diritto e procedura penale^cMilano^bDott. A. Giuffré Editore^vA. 59, n.º 2 (abr.-jun. 2016)^pp. 641-669
606   ^aDireito processual penal
606   ^aDireito penal
606   ^aTeoria da pena
606   ^aTeoria do crime
606   ^aAplicação da lei
606   ^aAplicação da pena
606   ^aPrincípios constitucionais
700  1^aPulitanò,^bDomenico
931 20161121
932 d
933 2016