100   ^a20141024d2013    k  y0porb0103    ba
101 0 ^aita
102   ^aIT
200 1 ^a<L' >intervento del litisconsorte necessario nel procedimento arbitrale^fFilippo Corsini
330   ^a. Premessa. - 2. Il contratto di società quale negozio plurilaterale aperto; l'intervento del litisconsorte necessario nell'arbitrato societario. - 3. I contratti plurilaterali "chiusi"; l'intervento del litisconsorte necessario in un procedimento derivante da clausola compromissoria. - 4. L'intervento del litisconsorte necessario in un procedimento derivante da convenzione arbitrale in materia non contrattuale o da compromesso; il fondamento volontaristico dell'arbitrato. - 5. (Segue) il coordinamento tra l'art. 816 quater e l'art. 816 quinquies, comma 2°, c.p.c. - 6. (Segue) ulteriori indici che confermano l'applicabilità dell'art. 816 quinquies, comma 2°, c.p.c. al solo litisconsorte necessario che abbia sottoscritto il patto compromissorio; l'arbitrato di equità; la funzione dell'art. 102, comma 1°, c.p.c. - 7. Conclusioni e conferma dei risultati raggiunti sulla base delle indicazioni provenienti dal diritto comparato
461  1^tRivista di diritto processuale^cPadova^bCedam^pp. 589-607^vA. 68, nº 3 (maio.-jun. 2013)
606   ^aDireito processual civil
606   ^aLitisconsórcio
606   ^aContrato
606   ^aCláusula compromissória
700  1^aCorsini,^bFilippo
920 n
921 a
922 a
923  
924  
925  
931 20141024
932 d
936 y
937 0
938 ba
966   ^lCEJ^sPP.14^120111019