001 CEJ20140627104250
100   ^a20140627d2012    k  y0porb0103    ba
101 0 ^aita
102   ^aIT
200 1 ^aProponibilità delle domande risarcitoria e restitutoria in corso di giudizio purché congiuntamente con quella di risoluzione del contratto inadempiuto^fGiovanni Gabrielli
330   ^a1. Orientamenti incoerenti della giurisprudenza: limiti praeter legam all'esercizio <del diritto alla risoluzione in corso di giudizio, ma estensione al tempo stesso della deroga al divieto di alterazione della domanda anche a quelle soltanto collegate alla domanda di risoluzione. 2. Motivazione dell'ampliamento della deroga al divieto anche a domande non espressamente indicate dalla norma e soltanto collegate con quella di risoluzione: pretesa accessorietà delle domande risarcitoria e restitutoria; critica. 3. Natura sostanziale, e non processuale, del diritto di puntare alla risoluzione piuttosto che all'esecuzione del contratto. 4. Conseguente ammissibilità di un' applicazione estensiva del diritto di mutare la scelta originaria. 5. Esigenza di prolungamento o riapertura dell'istruttoria, sol che la domanda consentita, benché nuova, sia proposta fino al momento di precisazione delle conclusioni, anche nel giudizio di rinvio; proposizione della domanda consentita, benché nuova, nel giudizio di cassazione
461  1^tRivista di diritto civile^cPadova^bCedam^pp. 597-607^vA. 58, nº 5 (set.-out. 2012)
606   ^aDireito civil
606   ^aRescisão de contrato
606   ^aIndemnização
700  1^aGabrielli,^bGiovanni
920 n
921 a
922 a
923  
924  
925  
931 20140627
932 d
936 y
937 0
938 ba
966   ^lCEJ^sPP.15^120111018