100   ^a20120201d2011    k  y0porb0103    ba
101 0 ^aita
102   ^aIT
200 1 ^aPrincipi costituzionali italiani e ingerenze europee in tema di prova dichiarativa^fMarcello Daniele
330   ^a1.L'allargamento della comice dei principi in tema di prova dichiarativa.- 2. La logica della Costituzione italiana: contraddittorio forte/eccezioni. - 3.1. La valenza operativa delle eccezioni: Ia prova dell'impossibilità oggettiva. - 3.1.1. L'impossibilità di assumere le dichiarazioni in dibattimento. - 3.1.2. L'imprevedibilità dell'impossibilità. - 3.1.3. L'oggettività dell'impossibilità. - 3.2. La prova della condotta illecita. - 3.2.1. L'ampiezza dei materiale probatorio. - 3.2.2. La restrizione dell'oggetto della prova. - 4. La logica della C.e.d.u.: contraddittorio debole/attenuazione dei vaiare delle dichiarazioni raccolte unilateralmente. - 4.1. La regola dell'occasione adeguata e sufficiente. - 4.2. La regola della misura esclusiva o determinante. - 5. Verso Ia recezione della logica della C.e.d.u. nell'Unione europea?
461  1^tRivista italiana di diritto e procedura penale^cMilano^bDott. A. Giuffré Editore^d[1957]-    ^pp. 1008 - 1018^vA. 54, Nº 3 (Jul.-Set. 2011)
606   ^aDireito processual penal
606   ^aProva em processo penal
607   ^aItália
700  1^aDaniele,^bMarcello
920 n
921 a
922 a
923  
924  
925  
931 20120201
932 d
936 y
937 0
938 ba
966   ^lCEJ^sPP.36^120120201